image_print

La consapevolezza nell’era dell’immagine

Il mio incontro con il pubblico al Centro Congressi dell’Unione Industriale Torino

Quando penso a  Torino , alla mia mente si affacciano subito le immagini dei suoi grandi viali alberati, le piazze, i monumenti, i caffè storici e le pasticcerie, i castelli e le antiche dimore.
Ma, certo, la città piemontese è di grande interesse anche per la vivacità delle diverse attività culturali, scientifiche, artistiche, cinematografiche e industriali che la caratterizzano. Oggi Torino è uno dei maggiori centri universitari, polo tecnologico e terza città italiana per sviluppo economico.

In questo scenario vario e ricco, si radica L’ Unione Industriale di Torino : l’associazione territoriale per la rappresentanza, la tutela, la promozione e lo sviluppo delle aziende.
Attualmente, all’Unione Industriale di Torino aderiscono 2300 imprese piccole, medie e grandi. Alcune decine di queste, sono associate da più di un secolo.

Qualche decennio fa, all’inizio degli anni Novanta, l’Unione Industriale di Torino ha costituito il  Centro Congressi . Così, ha creato nella città un punto di riferimento culturale e sociale, e ha favorito il dibattito con il mondo dell’impresa, le associazioni, l’università e l’opinione pubblica in generale.
Nel corso degli anni, con una particolare attenzione all’universo giovanile, nella sua sede sono state realizzate anche svariate iniziative dedicate alla musica, alla scienza, all’arte e alla storia antica e moderna.

Fiori all’occhiello del cartellone culturale, che il Centro Congressi offre da qualche tempo alla città di Torino sono “ I caffè letterari ” del lunedì pomeriggio – in collaborazione con La Stampa e il Salone Internazionale del Libro – e “ I martedì sera , occasioni di incontro, riflessione e dialogo con alcuni protagonisti della vita nazionale e locale su temi che caratterizzano l’attualità, la cultura e la società.

Il Centro Congressi è dotato di una sala stampa, spazi espositivi, sale settecentesche cui fa da cornice un bel giardino, e ben quattro sale conferenze. Una di queste, alla fine di novembre, ha ospitato il mio incontro con il pubblico torinese.
La conferenza, inserita nel ciclo “I martedì sera” e intitolata “La consapevolezza nell’era dell’immagine” è stata una bella occasione per parlare anche del mio libro “ Ritorno al Cuore ” a una audience attenta e partecipativa.

Qui sotto potrete vedere un breve video e alcune immagini della serata.

                                                                        Niccolò

46La consapevolezza nell'era dell'immagine

50

La consapevolezza nell'era dell'immagine

75

70

80

La consapevolezza nell'era dell'immagine

38

82

48

about rossella

Per commentare questo articolo, utilizza il box della rubrica Parla con Niccolo Branca.