image_print

libro_promo

Il 17 settembre esce il mio nuovo libro, “Per fare un manager ci vuole un fiore”, Mondadori. In questo libro racconto ciò che ho sperimentato come economia della consapevolezza, le esperienze aziendali e personali, i cambiamenti, le intuizioni e le scelte che ho vissuto in questi ultimi anni. Credo che la sfida a trovare nuove strade per il futuro meriti tutto il nostro impegno, in questo senso spero che questo libro sia utile agli imprenditori per liberare nuove energie creative, ai meditatori per mettere in azione la consapevolezza e alle persone in generale per costruire una nuova coscienza.

Niccolò Branca, Per fare un manager ci vuole un fiore
Come la meditazione ha cambiato me e l’azienda
Mondadori, 2013

Dicono del libro…

Cambiamo noi stessi cambieremo il mondo
Recensione Mondadori
Recensione Google Books

about admin

24 comments
  1. Sandra Sabatini says:

    Caro Niccolo’
    Sono passati molto anni dai nostri incontri a Firenze e a casa di Vanda Scaravelli .
    Vedo con piacere che la meditazione ha trovato ancora più spazio nella tua vita e che sei riuscito ad integrarla elegantemente nella tua vita professionale .
    Una coabitazione che ha di sicuro portato tanta allegrezza , come Vanda avrebbe commentato .
    Non ho letto il tuo libro ma lo cercherò a Firenze .
    Lo yoga continua ” a trascinarmi ” e a riempire la mia vita di scoperte e di stupore .
    Con affetto
    Sandra

    • Niccolò Branca says:

      Cara Sandra, che piacere risentirti!
      È vero, sono passati molti anni, ma ricordo bene, e con grande gioia, quegli incontri a casa di Vanda Scaravelli.
      Quando l’avrai letto, mi farà molto piacere ricevere la tua opinione sul mio libro. Ma ancora di più, mi farà piacere rivederti, dopo tutto questo tempo.
      Ti scriverò in privato: sono sicuro che, tra meditazione e yoga, troveremo certo un modo per incontrarci.
      Ti saluto anch’io col medesimo affetto

      Niccolò

  2. Pingback: Il potere e la responsabilità

  3. Pingback: Alessia Tanzi: tutti dovrebbero leggere il libro di Niccolò Branca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.