image_print

Il mio intervento a “Radio 1 Giorno per giorno”

Ospite della trasmissione RAI in onda ogni mattino alle 10.30

 

Radio1 giorno per giorno” è uno spazio radiofonico molto vario, dedicato all’informazione di servizio e ai temi sociali, con finestre aperte sull’attualità e sulle nuove tendenze. In conduzione Eleonora Belviso e Francesca Romana Ceci, con Mauro Zanda.

Probabilmente sarà già capitato anche a voi di ascoltare questo interessante format di RAI 1, magari mentre viaggiate in treno per lavoro, come a volte mi succede.
Sono stato invece io stesso ospite della trasmissione, un mattino della seconda metà di dicembre. In fondo a questa pagina trovate il link per ascoltare parte della registrazione dell’intervista.

La recente pubblicazione del mio nuovo libro ha avviato naturalmente il discorso intorno all’Economia della Consapevolezza, al suo valore nel contesto attuale e a come può essere concretamente realizzata.

L’accento è poi stato posto in particolare sull’aspetto della sostenibilità ambientale, soprattutto alla luce degli esiti poco felici della recente Cop25, a Madrid. Come certo sapete, nonostante le accese richieste di Il mio intervento a "Radio 1 Giorno per giorno"azione immediata per il clima – da parte dei Paesi vulnerabili, della società civile e di milioni di giovani di tutto il mondo – proprio i Paesi più inquinanti si sono sottratti alla responsabilità di ridurre le emissioni di gas serra.
Così, di fatto, i più grandi responsabili delle emissioni di CO2 stanno ostacolando gli sforzi sin qui attuati per mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 1,5°C.

È un segnale molto grave, perché indica in modo preciso il sussistere di una concezione economica e di una scala valoriale ancora troppo diffuse, che pongono al primo posto l’avidità e non il bene degli esseri umani, delle comunità e del pianeta.

Durante il mio intervento è andata in onda anche una breve intervista a Laura Bongiovanni, esperta del terzo settore e presidente di Isnet, un’associazione che si pone l’obiettivo di sostenere lo sviluppo delle imprese sociali.
Per questo Isnet dialoga con tutte le persone che – condividendo la propria competenza e la propria rete di relazioni – moltiplicano le opportunità, la conoscenza e l’iniziativa, per potersi avvicinare a un nuovo modello di economia, ispirata a valori sociali.

Non posso che rallegrarmi per queste indicazioni di vitalità e di dinamismo che sbocciano dalla società.
Oggi sono convinto più che mai della necessità per noi tutti di capire meglio, e fare veramente nostro, il profondo concetto di Interdipendenza. Di concentrarci definitivamente sul valore del Noi anziché su quello dell’Io.
La nostra impresa comune deve essere, da qui in avanti, il bene dell’umanità e il benessere del pianeta.

                                                                     Niccolò

Clicca qui per ascoltare l’intervista

about rossella

Per commentare questo articolo, utilizza il box della rubrica Parla con Niccolo Branca.