image_print

La fiducia nelle nostre risorse, la fiducia nella vita

 

Nei momenti di dolore, di avversità o di crisi, solo alcune persone reagiscono. Altre cadono nella disperazione più nera, nella depressione, nell’immobilismo, aspettando che qualcuno risolva tutto.
Sono convinto che, innanzitutto, bisogna capire che ogni evento problematico, grave, difficile è in realtà una prova che ci viene mandata, è un’occasione di cambiamento e di crescita. Se ci sentiamo disponibili al mutamento che la crisi richiede, allora riusciremo anche a entrare in contatto con quelle forze superiori che abbiamo in noi ma La fiducia nelle nostre risorse, la fiducia nella vitache in circostanze normali non utilizziamo.

È capitato di certo a tutti almeno una volta: nel corso di un avvenimento drammatico improvviso, oppure in una situazione che ha richiesto uno sforzo prolungato di grande intensità, siamo riusciti a far fronte a ogni cosa, a tenere testa a ogni difficoltà.
Solo a distanza di tempo ci siamo resi conto con stupore di avere utilizzato, in quelle circostanze, un’inconcepibile forza fisica, una lucidissima acutezza intellettiva, una stupefacente capacità di reazione o di resistenza. Ci siamo resi conto di avere utilizzato doti che nemmeno sospettavamo di possedere.
Diventare consapevoli di queste qualità sopite ma presenti in noi significa acquisire una grande fiducia in noi stessi. Significa entrare di nuovo in contatto con la nostra Fiducia essenziale.

La Fiducia essenziale, anche nei momenti più difficili, ci fa sentire sostenuti da un’intelligenza creativa, un’intelligenza fatta di amore.

La fiducia nelle nostre risorse e nelle nostre capacità, la fiducia nella vita, che ci fornisce tutto l’equipaggiamento necessario per crescere, per confrontarci con ogni evento, per risolvere ogni problema che ci troviamo di fronte.

La fiducia in noi stessi, nelle nostre capacità, nell’anima, nell’atma, nell’autocoscienza, ci spinge a non lasciarci andare, a proseguire nel nostro cammino, a non farci sconfiggere dalla stanchezza, dalla depressione, dalla disperazione.

Ritrovare la nostra Fiducia essenziale, significa, quindi, essere coscienti che qualsiasi cosa ci troviamo davanti, ci arriva insieme al giusto corredo di potenzialità per poterla superare.
Questo atteggiamento fiducioso è fondamentale per la nostra crescita, perché in ogni circostanza ci permetterà di cogliere l’aspetto positivo della vita. Ci sentiremo sorretti, amati, guidati, non ci sarà più paura dentro di noi perché avremo una grande fiducia nell’Essenza dentro e fuori di noi.

                                              Niccolò

                                                                  (dal mio libro “Per fare un manager ci vuole un fiore”, 2013)

about rossella

Per commentare questo articolo, utilizza il box della rubrica Parla con Niccolo Branca.