image_print

All’inizio di marzo Niccolò Branca ha incontrato gli abitanti di Castiglione delle Stiviere (MN). Un evento pieno di simpatia e di calore umano, ospitato dalla locale libreria Mutty.
Pubblichiamo le immagini che lo documentano e il post che ci ha inviato Giulio Vasta, l’organizzatore dell’incontro.

Sono passati alcuni giorni dalla bellissima e intensa serata a Castiglione delle Stiviere, in “presenza” di Niccolò Branca. La presentazione del libro è stata un’occasione di riflessione, di conferme o di spunti per molti di noi. Alle domande interessanti del pubblico sono seguite risposte sincere, ricche di esperienza, prive di giudizio e articolate con generosità. Come risultato, alla fine dell’incontro nella sala aleggiava una quasi comune esclamazione: “Che bella persona… che persona libera!…”.

Tutti sono stati estremamente colpiti dalla capacità del dott. Branca di affrontare in modo semplice e lineare un argomento come la meditazione, che avrebbe potuto risultare altrimenti complesso e, per certi versi, selettivo.
I suoi esempi di meditazioni e del “qui ed ora”, hanno dato a molti la sensazione di avere già sperimentato, in qualche occasione e in qualche modo, i benefici tipici della meditazione. Magari in movimento e a occhi spalancati, mentre godevano delle meraviglie della natura.
Questo ha permesso di comprendere il senso della pratica meditativa e della sua diretta connessione col vivere quotidiano anche a chi non aveva mai affrontato l’argomento prima di quell’istante.

Alcuni, in seguito, mi hanno confessato la loro intenzione di intervenire nel dibattito, ma di avere rinunciato ritenendo che la propria domanda fosse banale o non necessaria. Altri, semplicemente, hanno confessato di non avere avuto il “coraggio” di esporsi in pubblico.
Parlando a tu per tu con loro, ho poi scoperto che erano davvero tutti interrogativi di grande interesse. Anzi, spesso le domande poste da persone che non hanno mai sperimentato la meditazione sono assolutamente le più appropriate.
Forse, bisognerebbe ogni volta insistere di più nell’esortare il pubblico a porre qualsiasi quesito personale, senza nessun timore di essere fuori luogo.

In molti mi hanno poi chiesto se si può sperare nella possibilità concreta di ripetere la serata.
Mi è stato anche fatto notare come la presenza di circa 150 persone sia da considerarsi un super risultato. O meglio, un vero record: in genere, la cittadinanza di Castiglione delle Stiviere non risponde in modo così caloroso ai propri eventi.

Insomma, la meditazione, proposta in modo intelligente da persone credibili può essere davvero un gran successo!
Ancora grazie, Niccolò!

Giulio Vasta

about admin

4 comments
  1. Carlo Savegnago says:

    Buon giorno dottor Niccolò,
    faccio seguito alla piacevole e nutriente serata di Castiglione delle Stiviere e ad un precedente cordiale scambio sul suo blog per portarla a conoscenza di un interessante convegno organizzato da una mia cara amica che riporto qui di seguito.
    L’Associazione VIemozioneRETE di Vicenza, in collaborazione con la casa editrice “Il Punto d’Incontro”, sta organizzando un Convegno a Vicenza dal 20 al 22 novembre 2015 dal titolo “BELLEZZA ED EMOZIONI – l’armonia del bello e il potere del qui e ora”.
    Il Festival ha scelto di esplorare il complesso mondo delle emozioni e chiamerà a raccolta scrittori, filosofi e pensatori italiani che nel loro percorso hanno maturato riflessioni originali sull’evoluzione consapevole dell’essere umano.
    Il programma della prima edizione – che si terrà al VICENZA TIEPOLO HOTEL – prevede conferenze, incontri in sala meeting, workshop a pagamento e spettacoli. Le tematiche ruoteranno attorno all’ “armonia del bello”, al “potere del qui e ora”, al riconoscimento consapevole delle proprie e altrui emozioni per viverle appieno e valorizzare la forza in esse contenuta.

    Siamo quindi a chiedere la sua disponibilità a condividere questo progetto con un intervento della durata di un’ora; il tema su cui lei potrebbe portare la Sua autorevole testimonianza personale, riportata anche nel suo recente libro “Per fare un Manager ci vuole un fiore”, potrebbe avere come riferimento il concetto de “Il cambiamento come opportunità di evoluzione”.
    Auspicando un suo interesse e disponibilità a partecipare, nel caso di positiva risposta la farò contattare direttamente dalla prof.ssa Paola Zocca, fondatrice dell’Associazione VIemozioneRETE.
    Un caro saluto,
    Carlo Savegnago

    • Niccolò Branca says:

      Gentilissimo Carlo,
      la ringrazio molto per l’invito: mi farà indubbiamente piacere condividere il progetto di questo interessante convegno.
      Le mie uniche perplessità riguardano le date sulle quali, al momento, non posso offrirle alcuna certezza. In quel periodo dell’anno, infatti, spesso devo recarmi in Argentina. Potrebbe succedere anche quest’anno e potrei essere più preciso solo fra qualche mese. Nel frattempo le sarei grato se riuscisse a spedirmi una traccia più approfondita dei punti che il mio intervento dovrebbe toccare.

      Sarò felice, naturalmente, di entrare in contatto con la professoressa Paola Zocca.
      Grazie per la sua mediazione, Carlo.
      Un caro saluto

      Niccolò

  2. Carlo Savegnago says:

    Buongiorno,
    ho partecipato alla interessante serata al Mutty. Il dott. Branca nella cordialissima chiacchierata a fine evento mi ha detto che farà prossimamente una presentazione a Vicenza, ma non ricordo il luogo dell’evento e la data. Potete darmene comunicazione? Grazie.
    Buona giornata a presto
    Carlo Savegnago

    • Niccolò Branca says:

      Sì, Carlo, come le ho detto ho in programma una presentazione a Vicenza, ma i dettagli non sono ancora stati definiti.
      Appena saprò ora e luogo li pubblicherò sul blog.
      Grazie per l’interesse che sta manifestando.
      A presto, allora

      Niccolò Branca